‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

Un'estate senza macchia

Pelle del viso senza macchie
lunedì 25 luglio 2016
L'estate è al top e non c'è niente di più piacevole che godersi il sole. Ma sempre con la compagnia fidata di una protezione solare adeguata, anche per il viso. Perché (oltre a rossori, eritemi e scottature) il sole può causare anche macchie solari. Sono meno evidenti, non scottano, ma sottraggono all'incarnato omogeneità e luminosità.
Scopri come nascono e come prevenirle.
​​​​​
viso di donna con pelle perfetta senza macchie cutanee

MACCHIE SOLARI: LE CAUSE

La causa principale della formazione di macchie cutanee è l’esposizione alla luce solare.
La radiazione solare, infatti, stimola i melanociti: cellule dell’epidermide che producono melanina e la distribuiscono sulla superficie cutanea per proteggerla.
Un’esposizione eccessiva, ripetuta e scorretta, sollecita continuamente i melanociti causando una sovrapproduzione di melanina e una sua distribuzione irregolare. Si creano così piccole macchie scure sulla pelle.

Altre cause delle irregolarità di pigmentazione sono le micro-infiammazioni dei tessuti legate alla presenza di radicali liberi, anch’essi prodotti del fotoinvecchiamento.
Con il passare del tempo, la pelle perde la capacità di reagire a questa infiammazione cronica e ha minori difese antiossidanti.

PREVENIRE LE MACCHIE CUTANEE

Per limitare la comparsa di macchie solari e per evitare che diventino più evidenti quelle già presenti, la prevenzione è l’arma migliore

Le prime regole sono: ​

  • Evitare eccessive esposizioni al sole, anche in inverno.>
  • Usare sempre prodotti solari con un SPF 15 o superiore 
  • Scegliere protezioni con filtri solari ad ampio spettro, cioè che oltre ai raggi UVB proteggano anche dagli UVA. 
  • Fare attenzione al sole anche all’interno di un’automobile o di un edificio poiché i raggi UVA non sono schermati dai vetri

DEPIGMENTANTI E ANTIOSSIDANT​​I

Le macchie solari possono essere attenuate con prodotti schiarenti e depigmentanti. In cosmetica si usano diversi principi attivi a questo scopo. 

Tra i più potenti citiamo l’Arbutina (una glucoside naturale presente nell’Uva Ursina), la Glabridina (estratto della Liquirizia) e il Resveratolo (un flavonoide contenuto nella buccia dell’acino dell’uva).
L’attivo depigmentante considerato oggi più efficace e sicuro è derivato dal Resorcinolo: un fenolo ottenuto ricreando in laboratorio sostanze presenti nel Pino silvestre.  

Il laboratorio Farmacisti Preparatori lo ha scelto per formulare il Fluido antimacchia p-RESORCINOLO e VITAMINA C COMPLEX SPF 30 e il Concentrato depigmentante p-RESORCINOLO PURO 1%.

Possono essere utili anche tutti gli antiossidanti che riducono la micro-infiammazione silente a livello dei tessuti: Vitamina C, Vitamina E, polifenoli (come quelli contenuti nell’uva, nei frutti rossi e nel tè verde) e l’Acido Lipoico che si trova in broccoli e spinaci. Questi antiossidanti sono efficaci sia applicati sulla pelle, con trattamenti cosmetici sia introdotti attraverso l’alimentazione.

ANCHE LA DIETA AIUTA

Per questo è importante una dieta ricca di queste sostanze, che comprenda il consumo quotidiano di molta frutta e verdura.

Quando la dieta non basta, è possibile assumere questi elementi con l’aiuto di integratori specifici. Come LIPOICOcomplex600 (integratore alimentare a base di Acido alfa-lipoico, Cisteina e Vitamine del gruppo B) e SOLEcap​ (integratore alimentare a base di Vitamine C ed E, Betacarotene, Man​ganese e Olio di semi di ribes nero).


Pelle del viso senza macchie