‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

Nello zaino dell'alpinista

martedì 7 gennaio 2014
Lo sci alpino, è uno sport molto diffuso tra gli amanti della natura e dell’avventura. Consente di immergersi in boschi immacolati e di percorrere chilometri di piste ininterrotte, non prima però di aver affrontato la dura salita. Per praticarlo al meglio è utile avere uno zaino fornito. Ecco qualche buon consiglio.

Nello zaino dell’alpinistaPer cimentarsi in questo sport invernale bisogna innanzitutto saper fronteggiare con prontezza di spirito cambiamenti repentini di programma a causa di improvviso maltempo. Anche per questo l'alpinista esperto dedica molta attenzione alla preparazione dello zaino.  
Non devono mai mancare:
i cerotti per le vesciche, fastidioso disturbo che colpisce spesso lo sciatore a causa degli scarponi che non calzano perfettamente o troppo rigidi perché nuovi; 
una buona crema solare, perché in alta quota, anche nelle giornate nuvolose, i raggi solari sono particolarmente intensi e quindi possibile causa di eritema, scottature e invecchiamento precoce della pelle;
un integratore salino, perché durante la salita si suda, soprattutto se si è partiti con abbigliamento pesante al mattino presto; nel corso della mattinata il sole a picco fa alzare notevolmente la temperatura;
una crema contro contusioni e traumi: può capitare anche ai più esperti di cadere e infortunarsi, ma di dover continuare a sciare fino al rientro.

Non dimentichiamo che uno sport così impegnativo dal punto di vista fisico non va affrontato senza una buona preparazione atletica. Una volta prese tutte le precauzioni del caso e aver preparato lo zaino, non resta che partire e divertirsi in montagna!


Data di pubblicazione: 07/01/2014