‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

AIUTA LA CIRCOLAZIONE QUANDO FA FREDDO

Circolazione sanguigna e freddo
venerdì 17 gennaio 2014
​Il freddo influenza la circolazione sanguigna perché ha un'azione vaso costrittiva: quando le temperature si abbassano la circolazione tende più facilmente a "ritirarsi" verso il centro del corpo, per tenere caldi gli organi interni e la testa. Il risultato sono piedi e mani freddi. Scopri come evitarlo.

​​​ circolazione sanguigna e freddoAlimentazione, stile di vita, stress, stagionalità, sbalzi di temperatura, freddo eccessivo... sono tutti fattori che influenzano la circolazione sanguigna. Su alcuni di loro possiamo intervenire direttamente.

Per esempio curando la nostra alimentazione, rinunciando ai cibi ricchi di grassi, zuccheri e calorie che imbandiscono la tavola delle feste. Quando fa freddo tendiamo anche a muoverci di meno: un'altra abitudine che andrebbe ribaltata.  Per aiutare la nostra circolazione quindi dobbiamo condurre una vita di fatica e rinunce? No, anzi: bastano piccoli aggiustamenti.

Ad esempio in casa, mantieni una temperatura confortevole, senza esagerare: non più di 20 -21°C nella zona giorno e 18°C in camera da letto .

Quando fai la doccia, non trasformare il bagno in un hammam, basta una temperatura di  22 gradi. Magari in inverno è più difficile, ma se proprio non riesci a darti una spruzzata di acqua fresca dopo la doccia calda, prova a bagnarti solo le gambe: farai fare loro un po’ di “ginnastica vascolare” (niente di nuovo, all’estremo Nord ci si tuffa nella neve dopo la sauna, ad esempio).

Se la circolazione delle gambe ti da noia, un gel ad effetto fresco può essere d’aiuto: si uniscono due gesti molto importanti quali il beneficio del freddo all’importantissimo ruolo del massaggio manuale delle gambe.

Fare un po’ di movimento anche d’inverno è utile, tanto quanto in primavera ed estate (anche se siamo “fasciati” e nessuno vede i chili in più). Approfitta della rigidità del clima per uscire una volta di meno a fumare la sigaretta e non scaldarti con troppi brûlé (l’alcol è un vasodilatatore e tende a raffreddare il corpo), quindi preferisci una tazza di tè caldo al limone o una tisana (magari ad effetto drenante).


Data di pubblicazione: 17/01/2014


Circolazione sanguigna e freddo