‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

Zuccheri: il nemico?

carboidrati e zuccheri
venerdì 6 marzo 2015
Non tutto lo zucchero vien per nuocere. Gli zuccheri, infatti, sono la principale fonte di energia per il nostro corpo e sono fondamentali nella dieta.
Per fare una scelta più consapevole, però, dovresti conoscere bene due parametri importanti: indice e carico glicemico.

​​

alimenti che contengono zuccheriINDICE GLICEMICO

L’indice glicemico (IG) indica la velocità con la quale un alimento contenente carboidrati alza la glicemia dopo essere stato consumato.
Per stabilirlo si utilizza come “metro di paragone” il glucosio, che ha valore IG 100.
L’indice glicemico di un alimento è considerato basso se è inferiore a 50, medio da 50 a 70 e alto da 70 in su.
Sono molti i fattori che influenzano l’IG: tipo e qualità di carboidrato, raffinazione dell’alimento, presenza di fibre e proteine, ecc… Ecco alcuni esempi:
- l’IG di uova, pesce, formaggi stagionati, carni, zucchine e ortaggi è circa 0
- l’IG della mela e della pasta integrale è circa 40
- l’IG del riso integrale è circa 50
- l’IG della pasta è circa 75
- l’IG della pizza è circa 80
- l’IG del pane bianco arriva fino a 110

CARICO GLICEMICO

Il carico glicemico valuta l’effetto sulla glicemia di un alimento in base alle quantità effettivamente consumate.
Si calcola così:
[IG x (grammi di carboidrati contenute nell'alimento - grammi di fibre contenute nell'alimento)]/100
Tiene quindi conto sia della qualità degli alimenti (attraverso l’IG) sia del contenuto di zuccheri per porzione. A seconda delle dimensioni della porzione, infatti, alimenti diversi possono avere CG simili nonostante i loro IG siano molto diversi.
Si considera alto un CG superiore a 20 e basso un CG inferiore a 10.

DIABETE

Quando il livello di glicemia a digiuno risulta costantemente uguale o superiore a 126 mg/dl, è bene rivolgersi a uno specialista per verificare se si soffre di diabete.
Esistono varie tipologie di diabete, ma quello di tipo II è il più comune: rappresenta circa il 90% dei casi. Sul Diabete di tipo II incidono soprattutto stile di vita e alimentazione.

CONSIGLI DI BENESSERE

Ecco allora 10 consigli per proteggere il tuo benessere:
1. Non saltare i pasti e mangia regolarmente: fai 3 pasti principali e 2 spuntini al giorno.
2. Fai in modo che i tuoi pasti siano composti da 55% di carboidrati, 15-18% di proteine e 25-30% di grassi.
3. Mangia tante verdure, in particolare quelle ricche di fibre, e modera pane, cracker, grissini, patate, pasta e frutta.
4. Limita gli zuccheri semplici, come quelli di cioccolata, torte, succhi di frutta zuccherati.
5. Scegli carne bianca e pesce magro. Mangia uova al massimo 2 volte la settimana.
6. Utilizza olii vegetali al posto di burro e lardo.
7. Consuma al massimo 5-6 grammi di sale al giorno. Insaporisci invece con spezie, erbe aromatiche e limone.
8. Mantieni costante il tuo peso corporeo.
9. Se hai bisogno di dimagrire, evita grassi e alcolici.
10. Pratica attività sportiva almeno 3 volte la settimana.​


carboidrati e zuccheri