‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

Non tutto il sale vien per nuocere

Cristalli di sale rosa su cuore
mercoledì 27 maggio 2015
Quando si parla di sale, spesso si pensa solo a quello da cucina. In realtà il nostro organismo ha bisogno di una vasta gamma di sali minerali, ognuno dei quali vanta proprietà specifiche.
Per fare delle scelte alimentari consapevoli, è utile conoscere i sali minerali più importanti, sapere dove trovarli e a cosa servono.

cristalli d sale rosaI sali minerali vengono solitamente divisi in due categorie: i macroelementi, il cui fabbisogno giornaliero supera i 100 mg, e i microelementi, il cui fabbisogno giornaliero è compreso tra 1 e 100 mg.

SALI MINERALI: MACROELEMENTI

SODIO

lo trovi nel sale da tavola, alcuni tipi di alghe marine commestibili, olive, latte e spinaci. Regola l’equilibrio acido-base e il bilancio idrosalino ed è utile per il normale funzionamento del sistema nervoso.

POTASSIO

si trova in legumi, patate, pomodori, banane. È essenziale per mantenere il corretto funzionamento di tessuto nervoso e cuore.

CALCIO

Presente nel latte e suoi derivati, pesce (salmone, sardine) e ortaggi a foglia verde. Stimola muscoli, nervi e coagulazione del sangue, svolge attività di tipo enzimatico ed è un elemento strutturale di ossa e denti.
L’adeguato assorbimento di calcio è legato alla presenza di corretti livelli di vitamina D.

FOSFORO

si trova nel latte e nel pesce. Rappresenta il componente principale dei legami di fosfato (fonti importanti di energia) ed è un elemento strutturale di ossa, denti e cellule.

CLORO

il sale da tavola ne è la fonte principale. Regola il bilancio idrico e costituisce uno dei mattoni per produrre l’acido cloridrico nello stomaco.

MAGNESIO

contenuto in frutta secca, soia e cacao. È essenziale per il corretto funzionamento di ben 350 enzimi ed è coinvolto in molti processi metabolici.

SALI MINERALI: MICROELEMENTI

FERRO

presente nelle carni rosse, verdure a foglia verde, pesce (tonno, salmone), uova, frutta secca, fagioli e cereali. Compito principale del ferro è legare l’ossigeno nella molecola di emoglobina e in altri trasportatori di ossigeno.

ZINCO

si trova in pesce, carni rosse, cereali, legumi e frutta secca. È coinvolto nella produzione, deposito e secrezione dell’insulina.

RAME

contenuto in fegato, molluschi, cioccolato e noci, il rame è un costituente fondamentale degli enzimi coinvolti nel metabolismo del ferro e nella produzione di sangue.

MANGANESE

cereali, vino e te sono le sue fonti principali. È indispensabile per il funzionamento di alcuni enzimi.

IODIO

presente soprattutto in pesci e crostacei, è il componente degli ormoni tiroidei.

SELENIO

frattaglie e pesci ne contengono le quantità maggiori. Svolge la sua funzione in associazione con la vitamina E, proteggendo le cellule dai danni dell’ossidazione e ostacolando la formazione dei radicali liberi.

Da questo lungo elenco avrai capito che una dieta variata ricca di frutta, verdura, carne, legumi, pesce, latte e latticini è indispensabile per assumere le adeguate quantità di tutti questi elementi.
Esistono però dei periodi nei quali è più difficile assorbire e mantenere le giuste quantità di sali minerali. Ad esempio in estate, quando l’aumentata sudorazione può causare un’eccessiva eliminazione di sali minerali.
Ecco che l’integrazione alimentare può aiutare.

Il laboratorio delle farmacie Rete Farmacisti Preparatori ha studiato integratori come ENERSAL, MAGNESIO450 e CREATINA E GLUTAMINA, utili nei momenti in cui è richiesto un maggiore apporto di sali minerali.

Vieni in Farmacia: il tuo farmacista di fiducia saprà quale consigliarti in base alle tue esigenze.

 

Data di pubblicazione: 27/05/2015


Cristalli di sale rosa su cuore