‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

La dieta intelligente

cibo per il cervello
giovedì 2 marzo 2017
Quando mangi nutri anche il tuo cervello. È possibile potenziare concentrazione e attenzione, infatti, anche a tavola, con piccoli ma importanti accorgimenti quotidiani.
Scopri quali!

​​​​​alimentazione cibi che aiutano il cervelloVARIETÀ E IDRATAZIONE

La parola d’ordine quando si parla di dieta è sempre “varietà”. Iniziando dalla prima colazione: deve essere abbondante e bilanciare carboidrati, proteine e grassi.
Non sottovalutare mai l’importanza dell’idratazione: bere almeno 2 litri d’acqua al giorno aiuta a mantenere lucidità mentale, concentrazione e memoria a breve termine.
Secondo l’European Hydration Institute una lieve disidratazione (una perdita di acqua pari all’1-2% del peso corporeo) può pregiudicare la capacità di concentrazione.
Una perdita di acqua sopra il 2% può influenzare negativamente l’abilità nell’elaborare informazioni.
La mancanza di adeguata idratazione può causare anche emicrania e senso di affaticamento.

CIBO PER IL CERVELLO

Tra i nutrienti che esercitano un’azione protettiva nei confronti del sistema nervoso ci sono gli acidi grassi Omega-3: garantiscono la fluidità e quindi il corretto funzionamento delle membrane di tutte le cellule, neuroni compresi.
Le principali fonti alimentari di Omega-3 sono:
  • ​​sardine,
  • aringhe,
  • sgombro,
  • salmone fresco,
  • tonno fresco,
  • noci,
  • mandorle,
  • semi di lino
  • semi di chia.
Nel tuo menu non dovrebbero mai mancare frutta e verdura di stagione perché contengono acqua, vitamine, minerali e antiossidanti.
Antiossidanti interessanti sono soprattutto i flavonoidi, che sembrano esercitare un’azione positiva su memoria e performance mentali.
Frutti di bosco, mirtilli in primis, sono particolarmente ricchi di flavonoidi.

VITAMINE ALLEATE DEL CERVELLO

Tra le vitamine alleate del cervello c’è in particolare la Vitamina B9, o acido folico, che durante l’invecchiamento sostiene l’integrità dei neuroni, la memoria a breve e a lungo termine e la coordinazione motoria.
I cibi che contengono più Vitamina B9 sono:
  • ​Lenticchie,
  • asparagi,
  • broccoli,
  • cavolfiore,
  • lattuga,
  • prezzemolo

GLI ​ALIMENTI DA EVITARE

Merendine e snack confezionati, bevande zucche­rate... il cosiddetto "cibo spazzatura" apporta solo calorie vuote ed espone maggiormente a stress ossidativo e infiammazione, con rischi per cuore e cervello, favorendo un invecchiamento più rapido.
In particolare, zuccheri semplici e carboidrati raffinati causano un rapido innalzamento della glicemia a cui può seguire una condizione di ipoglicemia, che non favorisce concentrazione e memorizzazione.
Nei cereali integrali invece trovi un bilanciamento tra carboidrati, proteine e fibra, che consente di modulare molto meglio queste oscillazioni.


OLTRE LA DIETA: SPORT E SONNO

L’eser­cizio fisico sembra favorire l’apprendimen­to, la memoria e il recupero delle funzioni cerebrali a seguito di danno o malattia.
Il riposo è un altro alleato per il benessere del cervello: dormire è indispensabile per il consoli­damento dei ricordi da poco acquisiti e per eliminare informazioni superflue.

 
SE LA DIETA NON BASTA

Uno stile di vita sano e una dieta equilibrata sono fondamentali, ma nei periodi di maggior stress un aiuto può arrivare anche dalle piante.
  • Il Ginseng è conosciuto per la sua azione tonica, sostiene le performance fisiche e mentali.
  • Il Ginkgo Biloba, ricco di flavonoidi, è importante per le funzioni cognitive e la protezione del microcircolo.
  • Le Vitamine del gruppo B sono essenziali per la trasformazione dei macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi) in energia e per il benessere del sistema nervoso.​​



cibo per il cervello