‭(Nascosta)‬ CatalogItemCheckWebPart

MAI PIU' CATTIVA (DIGESTIONE)

digerire bene con frutta, verdura, enzimi
venerdì 11 aprile 2014
Stanchezza, gonfiore, digestione lenta? Sono molti i fastidi legati alla cattiva digestione. Scopri come risolverli con i nostri consigli.

​​​I problemi più comuni legati alla cattiva digestione sono la fermentazione e i disturbi intestinali (meteorismo, diarrea o stitichezza), il malassorbimento dei nutrienti (causa di stanchezza e anemia) e intolleranze alimentari dovute al deposito nell’intestino di sostanze alimentari che normalmente non dovrebbero trovarsi in quella sede.
Questi problemi, come anche gli squilibri dei batteri intestinali, possono causare infiammazioni, alterare la sensibilità insulinica e creare accumuli adiposi che favoriscono l’ingrassamento.

Se vuoi evitare tutto questo, leggi le nostre “regole d’oro” per migliorare la digestione.

MASTICA BENEDigerisci bene

La prima digestione avviene in bocca: il cibo sminuzzato è più digeribile e i suoi contenuti nutritivi sono più facilmente assimilabili. Inoltre, masticando a lungo avvertirai prima il senso di sazietà: un piccolo trucco per mangiare meno e non ingrassare. Quindi gustati ogni boccone.

AIUTA GLI ENZIMI

Gli enzimi contenuti nei succhi gastrici, pancreatici e biliari trasformano il cibo in sostanze semplici facilmente digeribili: la digestione si completa e si evitano fenomeni di ipersensibilità al cibo.
Se vuoi facilitare il lavoro degli enzimi, segui una dieta sana ed equilibrata e mangia ogni giorno frutta (ananas, fragole, banane, kiwi, ecc.) e verdura (broccoli, carote, lattuga, ecc.).

INTEGRA LA DIETA

Se la dieta non basta, usa integratori alimentari costituiti da enzimi: ti aiuteranno a facilitare la digestione o la scomposizione di carboidrati, proteine, grassi e persino delle fibre. Potrai così risolvere problemi come il meteorismo e il senso di gonfiore addominale, normalizzare il transito delle feci e curare alcune intolleranze alimentari, grazie alla riduzione della presenza intestinale di sostanze allergizzanti, finalmente digerite.
Rivolgiti sempre al tuo Farmacista per la scelta dell’integratore o per saperne di più sulla dieta da seguire. Dopo un breve colloquio lui saprà consigliarti il prodotto enzimatico più adatto alle tue esigenze e indicarti il dosaggio corretto e la durata del trattamento per intervenire su tutti i problemi legati alla digestione e non solo.

ANTIACIDI: NON ESAGERARE

Utilizzi abitualmente antiacidi e protettori gastrici? Attenzione: se li usi in assenza di reali malattie dello stomaco, aumenti il rischio di sviluppare allergie o intolleranze alimentari.
L’acidità gastrica, infatti, ha un’importante funzione di barriera nei confronti delle sostanze alimentari: l’azione combinata di acidità ed enzimi trasforma le proteine allergizzanti presenti in ogni cibo in sostanze innocue.


NELLE NOSTRE FARMACIE PUOI CHIEDERE UN CONSIGLIO PERSONALIZZATO PER IL TUO BENESSERE E TROVARE IL PRODOTTO SPECIFICO PER MIGLIORARE LA DIGESTIONE DEL LATTOSIO E CONTRASTARE I PROCESSI FERMENTATIVI:

ENZITASI

Data di pubblicazione: 11/04/2014


digerire bene con frutta, verdura, enzimi